News

01 Agosto 2008

Europei, Raeli sfiora il cielo con un dito

       Europei, Raeli sfiora il cielo con un ditoMarco manca la qualificazione per la flotta gold per un soffio, Giancarlo non entra mai in regata. Breve cronaca di un Campionato a due facce.

Al Campionato Europeo Giovanile Laser Radial e Laser Standard hanno avuto accesso due nostri atleti: Marco Raeli, su convocazione federale, e Giancarlo Ostuni. Per entrambi, questa regata, tenutasi a Douarnenez, in Bretagna, rappresentava la prima esperienza di regate in acque oceaniche: sempre un traguardo importante per dei velisti giovani come loro.

Marco regata come sa, e nei primi tre giorni di qualifica mette a segno una serie positiva in crescendo [48-31-32-17-9-19], regatando sempre meglio man mano che il vento saliva... I punteggi sono validissimi, ma non eccellono al punto da assicurare una qualificazione certa alla fase finale [primi 50 che regatano tra di loro]; per sapere se il prode gallipolino poteva assicurarsi un posto nella parte altissima della flotta, bisogna aspettare il mattino del quarto giorno. Ed è un amarissimo risveglio: sono solo QUATTRO i punti che separano marco dalla flotta Gold. Le brutte condizioni del quarto giorno impediscono al Comitato di far disputare le regate, e contribuiscono a far "sbollire" la comprensibile delusione di Marco, che negli ultimi due giorni torna a regatare come sa [46-17-27-22] e si assicura comunque una posizione di tutto rispetto, chiudendo 83mo su 186 e 20mo sui 60 U17 presenti.

Tutto un altro discorso per Giancarlo, che arriva al Campionato Europeo ancora affaticato dal Mondiale Isaf di meno di una settimana prima e non riesce assolutamente ad esprimersi sui suoi livelli, nonostante le condizioni meteo fossero ottimali per regatare. In più, si prende una squalifica per partenza anticipata [BFD] nella sua prova migliore, e si ritira in ultima prova [DNF] per un problema alla barca. Una serie del genere [60-35-BFD-34-53-51-35-18-36-DNF] non gli permette, logicamente, di entrare in flotta Gold e lo fa chiudere in 105ma posizione su 128 atleti.

E ora tutti di corsa al Campionato Di Distretto di Civitanova Marche, che inizia solo due giorni dopo la fine di questo Europeo! Duemila e passa chilometri in vista per il coach...